vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Sabato 21 ottobre

Bologna

Chiesa di Santa Sofia

Via Saragozza - Meloncello

La storia siamo noi

Ore 9.30–13.00
XV edizione del PASSAMANO PER SAN LUCA

Evento coordinato dall’Associazione “Amici della Festa Internazionale della Storia”. A cura di Dante Dondarini.

Lungo il portico di San Luca dall’arco del Meloncello alla Basilica di San Luca, Passamano con le tegole della solidarietà e le bandiere del mondo. Con la partecipazione dei tamburini dell’Istituto di Rastignano e della Scuola primaria Sanzio di Bologna. Saranno premiate le scuole vincitrici della Borsa di Studio a riconoscimento delle attività di valorizzazione del patrimonio alimentare tra storia, attualità e futuro, promosso dal Centro DiPaSt in collaborazione con la Mutua  Salsamentari 1876 in occasione del 140° anniversario della sua nascita.

Con la partecipazione di Cristiano Cremonini, Fausto Carpani e i Burattini di Riccardo.

Presso Chiesa Santa Sofia al Meloncello, emissione di cartolina con annullo postale filatelico a cura del Circolo Filatelico Emiliano.

 

Budrio (Bo)

Sala del Consiglio di Palazzo Comunale
Piazza Q. Filopanti, 11

Raccontare la storia

Ore 10.00
Budrio nell’età di Arturo Orsoni. Incontro pubblico.

Analisi storico-artistica di una cittadina bolognese, Budrio, tra ‘800 e ‘900: un periodo di grandi trasformazioni. Interventi degli storici locali Lorenza Servetti e Ferruccio Melloni e letture animate tratte da libri storici del periodo.
A cura del Comune di Budrio in collaborazione con il Museo civico del Risorgimento di Bologna.


Ozzano dell’Emilia (Bo)

Biblioteca Ragazzi
Aula laboratori
Piazza S. Allende, 18

Raccontare la storia

Ore 10.30
Laboratorio di egittologia per bambine e bambini dai 7 agli 11 anni.

L'antico Egitto: più di 3000 anni di storia, di avvenimenti e di 30 dinastie faraoniche. Verranno esaminati i fatti più importanti e soprattutto i Faraoni più famosi (Hatshepsut, Akhenaton, Tutankhamon, Ramesse II e, per finire, Cleopatra). Il laboratorio è condotto da Milena Celesti in collaborazione con Canto31.

 

Bologna

Archivio di Stato di Bologna
Sala Cencetti,
Piazza de’ Celestini, 4

Raccontare la storia

Ore 10.30
Lutero e luterani a Bologna nel V centenario della Riforma protestante. Visita guidata alla mostra storico-documentaria.

Nell’ambito delle celebrazioni per il V centenario della Riforma protestante (1517-2017). È necessario prenotarsi obbligatoriamente all’indirizzo amici.asbo@gmail.com .
A cura dell'Archivio di Stato di Bologna e dell’Associazione Il Chiostro dei Celestini. Amici dell’Archivio di Stato di Bologna.

 

Monterenzio (Bo)

Museo Civico Archeologico L. Fantini
Via del Museo, 2

L’archeologia fa storia

Ore 11.00
Il mistero del quadrante solare di Monte Bibele. Visita guidata e laboratorio per bambini.

Ritrovo al Museo di Monterenzio e visita guidata con archeologo alle sale espositive alla scoperta del quadrante solare di Monte Bibele. In contemporanea, per i bambini, laboratorio di archeoastronomia. Pausa pranzo con menù convenzionato a ristorante. Ore 15 tour con archeologo al villaggio e alle aree sacre di Monte Bibele. Costo a persona € 30 incluso pranzo e biglietto di ingresso al Museo. Prenotazione obbligatoria a museomonterenzio@unibo.it o al tel. 051 929766.
A cura del Museo Civico Archeologico “L. Fantini” e dell’Area archeologico-naturalistica di Monte Bibele.

 

Marzabotto (Bo)

Centro visite il Poggiolo
Via San Martino, 25

Il paesaggio fa storia

Ore 14.00
Ambiente e guerra tra passato e futuro. Visita guidata.

Un'escursione per conoscere gli stretti legami tra storia e territorio prima e dopo l’impatto della guerra: la società contadina del passato, l'area protetta di oggi, l’ambiente del futuro. Percorso: Poggiolo- Caprara - Monte Sole - Casaglia – Poggiolo. Durata tre ore e mezzo, lunghezza complessiva 5 km, dislivello 180 m.  Adatta per bambini dagli 8 anni. Gratuita, prenotazione necessaria entro giovedì 19 ottobre scrivendo a culturastoria.montesole@enteparchi.bo.it o telefonando allo 051932525. A cura del Parco storico di Monte Sole – Ente di gestione per i parchi e la biodiversità orientale​.

 

Sogliano al Rubicone (FC)

Museo di Arte povera
Piazza Garibaldi

L’arte fa storia

Ore 15.00
La tecnica a sbalzo. Laboratorio per bambini.

I bambini realizzeranno su lamina di alluminio un disegno floreale con la tecnica a sbalzo. Infine coloreranno il disegno con tempere acriliche. Costo del laboratorio: Euro 5. Prenotazione obbligatoria al: 320-9617738.

 

Voghiera (Fe)
Museo civico del Belriguardo
Strada Provinciale, 274

L’arte fa storia

Ore 16.00

Laboratorio di Ceramica per i più giovani. I partecipanti potranno creare, con la tecnica del lucignolo, il proprio piatto che poi decoreranno con i motivi tipici della graffita ferrarese. Prenotazione obbligatoria.
Costo Euro 5 a partecipante. Info e prenotazioni al: 392 6761945; museo.belriguardo@comune.voghiera.fe.it

 

Ozzano dell’Emilia (Bo)

Mostra Museo Città di Claterna
Piazza S. Allende, 18

Raccontare la storia

Ore 16.30
Claterna tra cielo, terra, calamità e futuro. Visita guidata a cura di Sara Rossi.

Gli astri e il cielo, secondo la tradizione romana, hanno da sempre influenzato il contesto e la struttura di una città che doveva rispecchiare il posizionamento del Sole e delle stelle, ma anche tenere in considerazione l’ambiente e gli elementi naturali in esso presenti. Il clima poi era strettamente connesso all’agire degli uomini e determinato dal loro mos. Dopo aver approfondito questi aspetti, la visita guidata tematica verterà sulla superstizione e la ritualità religiosa romana che potevano tenere al sicuro dalle calamità e proteggere il futuro di Claterna, come quello di altre città del impero.
A cura della Biblioteca comunale “8 marzo 1908”, Comune di Ozzano dell’Emilia.

 

Ozzano dell’Emilia (Bo)

Biblioteca ragazzi
Aula laboratori
Piazza S. Allende, 18

Raccontare la storia

Ore 16.30
Fiabe da mangiare: una casa, la mia casa, un pianeta che cambia. Laboratorio per bambini.

Come cambia il nostro pianeta? Lo scopriremo attraverso la lettura e la visione di alcuni libri senza parole! Come? Partendo da un libro che è un unico grande buco con qualcosa che gli gira intorno per arrivare dentro la foresta del bradipo e per finire un bel tuffo nell'oceano. Perché il nostro pianeta è la nostra casa. Laboratorio a cura di Viviana Lima (fascia d’età 6/11 anni – Numero partecipanti min. 15/max. 20).
A cura della Biblioteca comunale “8 marzo 1908”, Comune di Ozzano dell’Emilia.

 

Pianoro (BO)

Museo di arti e mestieri Pietro Lazzarini
Via del Gualando, 2

Raccontare la storia

Ore 16.30
Ambienti contro. Perché perdemmo cent’anni fa a Caporetto? Conferenza di Ivan Orsini.

La battaglia di Caporetto (24 Ottobre 1917) rappresenta la più tragica sconfitta patita dall’esercito italiano nel corso della sua storia. Si indagherà su una delle cause di questa disfatta: la problematica gestione del rapporto con il territorio.

 

Bologna

Cappella Farnese
Palazzo d’Accursio
Piazza Maggiore, 6

Raccontare la storia

Ore 17.00
Ossessioni americane. Presentazione del libro (Marsilio, 2017) di Massimo Teodori.

Gianfranco Pasquino dialoga con l’autore.

 

Faenza (RA)

Museo Guerrino Tramonti
Via Fratelli Rosselli, 8

Raccontare la storia

Ore 17.00
Ritratti. Laboratorio didattico per bambini da 5 a 10 anni.

Costo del laboratorio: Euro 5. Prenotazione obbligatorio al 392-6761945. Numero minimo di partecipanti: 5.

 

Ozzano dell’Emilia (Bo)

Biblioteca comunale “8 marzo 1908”
Sala G. Grandi
Piazza S. Allende, 18

Raccontare la storia

Ore 17.30
All you need is love. Conferenza di Roberto Casalini.

Cinquant'anni fa, nel maggio 1967, usciva il capolavoro dei Beatles, Sgt. Pepper's lonely hearts club band, uno dei dischi più celebri della storia del rock. Qualche mese dopo, a San Francisco in California, oltre centomila ragazzi affluiti da ogni parte d'America diedero vita alla “summer of love”, l'estate dell'amore. Nascevano gli hippies e il flower power, si affermava una controcultura giovanile che aveva tra le parole d'ordine l'antiautoritarismo e la non violenza, il pacifismo e il libero amore, la vita comunitaria e uno stile informale e antiborghese. Si affermavano, allo stesso tempo, le filosofie orientali, l'alimentazione alternativa e le droghe come strumento per “espandere la coscienza”. L' Italia, durante tutti gli anni '60, conobbe il fenomeno della musica beat e dei “capelloni”, in maniera molto più innocua ma con polemiche forse più infuocate che altrove. A mezzo secolo di distanza, che cosa è rimasto di quella fiammata? Ha cambiato le nostre vite, e come?

Bologna

Sala Stabat Mater
Biblioteca dell'Archiginnasio 
Piazza Galvani, 1

La musica fa storia

Ore 21.00
Concerto d’inaugurazione della Festa internazionale della Storia.

Orchestra Galanterie a Plettri

Mandolini storici: Mauro Squillante (direttore), Anna Rita Addessi, Andrea Benucci, Davor Krkljus, Pietro Marchese, Elena Parasacco

Violoncello, Leonardo Massa; Clavicembalo, Raffaele Vrenna

Musiche di G. B. Gervasio, E. Barbella, V. Ugolino, C. Cerere (Collezione Gimo)

Nell’ambito del progetto di ricerca “Il mandolino a Napoli nel Settecento”. A cura di Anna Rita Addessi

 

Bologna

Basilica di S. Antonio da Padova
Via J. della Lana, 2

La musica fa storia

Ore 21.15
Concerto d’organo e corali. Il magico incontro di flauto e organo. Verena Steffen, flauto; Olivier Eisenmann, organo.

Händel, Kuhlau, Rheinberger, Karg-Elert, Luksch, Sawa, Tambling.
Nell’ambito del XLI Ottobre Organistico Francescano Bolognese 2017. Ingresso a offerta libera.
A cura dell’Associazione Musicale “Fabio da Bologna” in collaborazione con il Convento di S. Antonio da Padova e la Provincia S. Antonio dei Frati Minori.