vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Giovedì 23 Ottobre

PIANORO (BO)
Museo di Arti e Mestieri “Pietro Lazzarini”

Via del Gualando, 2
RACCONTARE LA STORIA
Ore 9.30-13.00
Dalla pala e piccone alla Talpa
, visita guidata per le scuole. La lettura delle fotografie esposte conduce alla riflessione sui collegamenti tra luoghi e alle relazioni tra persone a cui la ferrovia rimanda.

BOLOGNA
Museo della Comunicazione “G. Pelagalli"

Via Col di Lana, 7/N
RACCONTARE LA STORIA
Ore 10.00
Visita guidata per le scuole
. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria al 338-8609111 oppure 051-6491008 oppure a info@museopelagalli.com

BOLOGNA
Museo Ebraico

Via Valdonica, 1/5
VEDERE LA STORIA
Ore 10.00
Ebrei per caso, percorso didattico idoneo per studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Spezzoni e trama di un film – Il mio nuovo strano fidanzato - da ridire e rivisitare con gli occhi di chi sa stupirsi ancora di quanto eguali siano le diversità di ognuno. Una bizzarra ma realistica famiglia ebrea spagnola e i suoi componenti alla ricerca di realizzazione vengono presi a prestito per raccontare incroci di appartenenze e dinamiche in bilico fra tradizione e anticonvenzione.

BOLOGNA
Sala Stabat Mater Archiginnasio

Piazza Galvani, 1
IL CINEMA FA STORIA
Ore 9.00-13.15
100: cinema, videogiochi, guerra, convegno.

Per ricordare i grandi conflitti del secolo scorso, per riflettere sul valore della rappresentazione tramite i media, sull'importanza dell'esperienza diretta e indiretta. Com'è stata rappresentata la guerra dal medium per eccellenza del Novecento, il cinema? Come si accostano a questo tema i nuovi media, e in particolare il videogioco. Interventi di: Andrea Dresseno e Matteo Lollini, La storia nei videogiochi: generi, modalità, riscritture; Roy Menarini, Cinema e guerra: tattiche asimmetriche; Giancarlo Grazia, L’esperienza di un partigiano tra le due guerre; Marcello Bisceglie, War (in) Games. Le rappresentazioni della guerra nei videogiochi; Giacomo Talamini e Michail Paschalidis, WW1 – dentro la Grande Guerra. Raccontare storie familiari grazie al digitale e alle nuove tecnologie.

BOLOGNA
Sala Stabat Mater  Archiginnasio
Piazza Galvani, 1
RACCONTARE LA STORIA
Ore 15.00
A experiência civilizatória dos jesuítas no Paraguay, século  XVII, tavola rotonda. Interventi di Jaeme Luis Callai, Umberto Mazzone, Giovanni Gentile Marchetti.

BOLOGNA
Sala Stabat Mater Archiginnasio

Piazza Galvani, 1
STORIA E MEMORIA
Ore 17.00
1914: attacco a Occidente, conferenza
di Gian Enrico Rusconi. Introduce e coordina Paolo Pombeni. In collaborazione con il Mulino. Era inevitabile la Grande Guerra? L’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando a Sarajevo il 28 giugno 1914 doveva per forza portare a una guerra a tutto campo? Rileggendo il febbrile lavorio politico-diplomatico intercorso fra Austria, Germania, Francia, Russia, Inghilterra tra la fine di giugno e i primi d’agosto, Rusconi individua le diverse scelte e strategie che infine portano allo scoppio del conflitto, per poi analizzare caratteristiche e limiti del piano tedesco di attacco a Occidente.

BOLOGNA
Archivio di Stato Aula Didattica

Vicolo Spirito Santo, 4
RACCONTARE LA STORIA
Ore 17.00
La memoria culturale: documenti per ricostruire la biografia di poeti e la circolazione di libri tra Duecento e Trecento a Bologna, conferenza di Armando Antonelli nell'ambito del ciclo tematico Storia e memoria della Bologna comunale: i 750 anni dei Memoriali. A cura dell'Associazione "Il Chiostro dei Celestini. Amici dell'Archivio di Stato di Bologna".

BOLOGNA
Museo Ebraico

Via Valdonica, 1/5
RACCONTARE LA STORIA
Ore 17.00
I vicini scomodi. Storia di provincia, di sua moglie e dei tre figli negli anni del fascismo, presentazione del volume di Roberto Matatia, (Giuntina, 2014). Insieme all’autore ne parlerà Giuseppe Masetti. È l’estate del 1938. Nissim è un ebreo greco, da pochi anni trasferitosi in Italia. Le sue capacità gli hanno permesso di raggiungere la tranquillità economica. L’apice del suo successo è una casa di mattoni rossi che sorge nella via più elegante di Riccione, a pochi metri dalla villa dell’uomo più potente dell’epoca: il Duce. Una vicinanza decisamente inopportuna. Così, iniziano le pressioni degli sgherri del regime sul povero Nissim affinché venda la villa. Nissim resiste disperatamente, finché le leggi razziali non cadono come una mannaia anche su di lui. Le minacce di violente ritorsioni costringono la famiglia a cedere per pochi soldi la famosa villa e a cercare di sopravvivere nella condizione di paria in cui la legislazione razziale li ha ridotti.

BOLOGNA
Sala Ragazzi Biblioteca Salaborsa

Piazza del Nettuno, 3
STORIA E MEMORIA
Ore 17.30
…Ma sono mille papaveri rossi…, presentazione degli incontri per gli alunni delle scuole medie sul tema della Prima Guerra Mondiale, in particolare sulla vita in trincea, con il supporto di libri, film e musiche.

BOLOGNA
Teatro 1763 di Villa Aldrovandi Mazzacorati

Via Toscana, 19
RACCONTARE LA STORIA
Ore 20.30
"Senza pietre non c'è arco" spiega Marco Polo al Kublai Kan: a costruire l'arco del dialogo saranno tante voci diverse nell'evento @MarcoPolo_Calvino: le città del mondo - lettura collettiva multilingue/multidialetti aperta a tutti de "Le città invisibili" di Italo Calvino ideata e organizzata da Maristella Tagliaferro, con la direzione musicale di Renata Nemola, in collaborazione con l'Associazione Cultura e Arte del '700.

CASTEL SAN PIETRO TERME (BO)
Il Cassero Teatro Comunale

Via Matteotti, 2
STORIA E MEMORIA
Ore 20.30
Storia del Teatro Cassero Comunale. Trattenimenti pubblici a Castel San Pietro Terme dal 1700 ad oggi, conferenza a cura di Eolo Zuppiroli.

BOLOGNA
Museo B.V. di San Luca

Piazza di Porta Saragozza, 2/a
RACCONTARE LA STORIA
Ore 21.00
Da Monte Acuto delle Alpi a Orsigna, presentazione della ricerca su una via Francigena, a cura di Patrizia Ferrari e Fernando Lanzi. In collaborazione col Centro Studi per la Cultura Popolare. Info: 051-6447421, 335-6771199, lanzi@culturapopolare.it

BOLOGNA
Salone Bolognini-Convento di San Domenico

Piazza San Domenico, 13
RACCONTARE LA STORIA
Ore 21.00
Dante, Le Goff e l'idea del Purgatorio a 33 anni dalla pubblicazione di "Naissance du Purgatoire", tavola rotonda. Interventi di Giuseppe Ledda, Rolando Dondarini, Giovanni Bertuzzi OP, Eugenio Riccomini, Silvana Mascioli. Con accompagnamento musicale. In collaborazione con il Centro San Domenico.

In evidenza

@MarcoPolo_Calvino: le città del mondo - 23 ottobre 2014
@MarcoPolo_Calvino: le città del mondo lettura collettiva aperta a tutti di brani tratti da "Le città invisibili" di Italo Calvino giovedì 23 ottobre 2014 ore 20.30 Teatro 1763 di Villa Aldrovandi Mazzacorati - Via Toscana 19 - BOLOGNA nell'ambito dell'XI Festa internazionale della Storia: il Faro dell'Umanità - Università di Bologna DIPAST
100: CINEMA, VIDEOGIOCHI, GUERRA - 23 ottobre 2014
Com'è stata rappresentata la guerra dal medium per eccellenza del Novecento, il cinema? Come si accostano a questo tema i nuovi media, e in particolare il videogioco? Registi come Monicelli e Kubrick hanno affrontato questo tema nelle loro opere, ma anche il videogioco ha messo in scena il tema bellico, in alcuni casi con risultati particolarmente interessanti. 100: cinema, videogiochi, guerra sarà l'occasione per ricordare i grandi conflitti del secolo scorso, per riflettere sul valore della rappresentazione tramite i media, sull'importanza dell'esperienza diretta e indiretta.

Documenti