vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Eventi trasversali

Mostre ed attività laboratoriali dal 18 al 26 Ottobre.

5-12 ottobre Ore 14.30-16.30

FERRARA Museo Archeologico Nazionale, via XX Settembre 132

RACCONTARE LA STORIA

Archeologia ritrovata dai bambini e per i bambini, laboratori, ricerche e perfomance. Il Museo Archeologico, uno scrigno di storie: la città Etrusca di Spina, i miti greci, l’epopea di Troia, gli strumenti musicali dell’antichità, tre incontri pomeridiani. I bambini della scuola primaria di primo grado saranno invitati a scoprire il museo e le infinite storie che può raccontare dentro la più grande storia, partecipando a laboratori e a performance condotti dai volontari del gruppo archeologico ferrarese, in collaborazione con gli archeologi della Soprintendenza.

13-­ 28 ottobre Ore 9.00-­18.00

BOLOGNA Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin” Via Filippo Re, 6

RACCONTARE LA STORIA. Le radici per volare, mostra dei lavori delle scuole che hanno partecipato al Concorso “Le radici per volare. A cent’anni dalla morte di Alfonso Rubbiani”.

18-­ 26 ottobre Ore 10.00-­12.00 e 16.00-­19.00

VOGHIERA (FE) Museo civico di Belriguardo Via Provinciale, 274

RACCONTARE LA STORIA. Visite guidate alla Sala della Vigna (bene patrocinato dall’UNESCO) ed ai suoi affreschi del primo '500 del Garofalo, Dosso Dossi, Battista Dossi e Girolamo da Carpi.

18-­26 ottobre Ore 9.00-­12.30 e 15.00-­18.30

BOLOGNA Cappella di Santa Sofia Meloncello Via Saragozza Arco del Meloncello

RACCONTARE LA STORIA. La storia e gli anniversari, mostra filatelica iconografica. Anniversari che celebrano eventi storici e personaggi che hanno fatto la storia con francobolli e documenti postali. A cura del Circolo Filatelico Emiliano.

20-­23 ottobre Ore 14.00-16.00

BOLOGNA  Scuola “Guido Reni” Vicolo Bolognetti, 10
RACCONTARE LA STORIA
La Bella Bologna Medievale, mostra dei lavori realizzati dagli studenti dell’Istituto Comprensivo 16 nell’ambito del progetto Comenius “Regio Cahors-Bologne: du lien médiéval à la citoyenneté européenne”.
A cura del Settore Istruzione e Relazioni e Progetti Internazionale, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo 16, il Liceo Artistico “Arcangeli” – Istituto d’Arte, l’Associazione Youkali e Younet. Con la partecipazione del Comune di Cahors (F), École Maternelle Zacharie Lafage, École Elémentaire Zacharie Lagafe, Collège Gambetta, Lycée Clément Marot, Association Paysage et Patrimoine Sans Frontière, Association Maison de l’Europe en Quercy.

20-24 ottobre Ore 9.00-12.00

BENTIVOGLIO (BO) Municipio Palazzo delle Poste, Piazza dei Martiri, 2
RACCONTARE LA STORIA
Notizie dall’Aldilà su Bentivoglio romana, visite guidate alla mostra. In collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna.

20-­25 ottobre Ore 10.00-14.00

BOLOGNA Liceo Artistico “Arcangeli” Via Marchetti, 22
RACCONTARE LA STORIA
Dal bestiario medievale ai mostri del contemporaneo, mostra dei lavori realizzati dagli studenti della scuola nell’ambito del progetto Comenius “Regio Cahors-Bologne: du lien médiéval à la citoyenneté européenne”. A cura del Settore Istruzione e Relazioni e Progetti Internazionale.

21-­24 ottobre Ore 9.00-­12.00

(su appuntamento)

MEDICINA (BO) Biblioteca Via Pillio, 1

RACCONTARE LA STORIA. Una storia di Resistenza a Medicina: LICURGO FAVA nel settantesimo della sua fucilazione, seminario-­laboratorio con le scuole primarie e secondarie, a cura di Dario Taraborrelli. La storia di Licurgo Fava settanta anni dopo attraverso il racconto che ne ricorda gli atti di coraggio e le fonti storiche e documentarie che ne stanno alla base.

23 ottobre – 9 novembre

BOLOGNA Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34

RACCONTARE LA STORIA. Otello Bignami il maestro della liuteria, mostra, organizzata da CNA in collaborazione con il Museo internazionale e biblioteca della musica, celebra il centenario della nascita del grande liutaio bolognese e propone una selezione di strumenti storici realizzati da Otello Bignami e da Gaetano e Augusto Pollastri.