vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Eventi successivi la Festa

Dal 30 ottobre a dicembre 2017

Lunedì 30 ottobre

Bologna

Sala Tassinari
Palazzo d’Accursio
Piazza Maggiore, 6

Ore 16.00
Riforma protestante tra ieri e domani. Giornata di studi.

Interventi di Jonathan Benatti, Cosa ha detto Lutero alla chiesa del suo tempo?; Leonardo De Chirico, Riforma e riforme tra XVI e XX secolo: breve storia di un; Pietro Bolognesi, La Riforma e gli italiani: una sfida mancata?; Domenico Segna, Le 95 Tesi e Sola Grazia.

 

Martedì 31 ottobre

Cappella Farnese
Palazzo d’Accursio
Piazza Maggiore, 6

Ore 17.00
Sfumature partigiane. "La bambola brutta", dal racconto per ragazzi al progetto dedicato a Renata Viganò. Tavola rotonda. Con le curatrici del progetto "La bambola brutta. Dedicato a Renata Viganò": Dafne Carletti, Sofia Fiore, Margherita Occhilupo, Tiziana Roversi, Marta Selleri, Elena Sofia Tarozzi e 
Elda Guerra, Società Italiana delle Storiche, 
Anna Salfi, Presidente Fondazione Argentina Bonetti Altobelli, Wu Ming.

Un'anticipazione del libro con le illustrazioni di Viola Niccolai e una nuova riflessione sulla trasmissione della Resistenza, in previsione degli incontri che si terranno nelle scuole elementari e medie, libro alla mano, da febbraio al 25 aprile 2018.

 

Martedì 31 ottobre

Bologna

Chiesa Evangelica Metodista
Via G. Venezian, 1

Ore 20.30
Festo reformationis. Bach: voci e strumenti per i 500 anni della Riforma protestante. Concerto organizzato e diretto da Gabriele Giunchi.

Nell’ambito del ciclo di iniziative I 500 anni della Riforma 1517. Tradizione e nuovo inizio.
A cura del Goethe Zentrum Bologna in collaborazione con la Chiesa Evangelica Metodista Bologna, la Chiesa Evangelica Luterana in Italia (gruppo Emilia-Romagna) e l’Istituto Parri.

 

Giovedì 2 novembre

Bologna

Sala dello Stabat Mater
Biblioteca comunale dell’Archiginnasio
Piazza Galvani, 1

Ore 17.00
Disfatta. I fallimenti di Caporetto. Conferenza di Alessandro Barbero.

 

Venerdì 3 novembre

San Giovanni in Persiceto (Bo)

Sala del Consiglio comunale
Corso Italia, 70

Ore 16.00
Storia dell’Ospedale-ricovero di San Giovanni in Persiceto. Incontro.

ore 16,00 – introduce l'incontro Rolando Dondarini e Gabriella Boilini illustra la raccolta documenti.
ore 16,20 – l'impegno del Minguzzi per il recupero della memoria e degli archivi – il progetto “la memoria fuori dagli archivi” - Laura Venturi.
ore 16,40 - la storia della psichiatria... - Valeria Babini.
ore 17,00 - Flavia Franzoni conduce la Tavola rotonda che si pone l'obiettivo di raccontare ciò che accadde, ma anche di sviluppare una riflessione sul presente e sul futuro. Partecipanti alla Tavola rotonda: Alfredo Ballotta, Marco Biagini, Clelia Cavani, Stefano Cifiello, Mauro Fantini,Luigi Ferraguti, Angelo Fioritti,.Gian Paolo Guaraldi, Angela Milioli, Ciro Ruggerini.

 

Venerdì 3 novembre

Casalecchio di Reno (Bo)

Casa della Conoscenza
Via Porrettana, 360

Ore 17.00
Si possono evitare le guerre? Conferenza di Carlo Monaco.

Non esiste nessun problema più urgente né più complesso di quello relativo alla possibilità di costruire un mondo di pace. Se ne parla da sempre ma, come si può facilmente constatare, i risultati sono scarsi. La questione non è solo politica. Se ne sono occupati anche filosofi, scienziati, religiosi e altri pensatori. Il pacifismo è quasi sempre una bandiera da sventolare o un grido da urlare, ma non sembra capace di produrre dei grandi risultati. Uno dei contributi di maggior livello alla riflessione su questo tema è contenuto in un scambio epistolare tra il numero uno della scienza fisica, A. Einstein, e il numero uno delle scienze umane, Sigmund Freud.
A cura dell’Associazione “Amici della P. Levi” / Valle del Reno in collaborazione con la Biblioteca C. Pavese di Casalecchio di Reno.

 

Venerdì 3 novembre

Bologna

Archivio di Stato di Bologna
Sala conferenze
Vicolo Spirito Santo, 2

Ore 17.00
Il Concilio Vaticano II e la Riforma. Conferenza di Alberto Melloni.

Nell’ambito delle celebrazioni per il V centenario della Riforma protestante.
A cura dell'Archivio di Stato di Bologna e dell’Associazione Il Chiostro dei Celestini. Amici dell’Archivio di Stato di Bologna.

 

Venerdì 3 novembre

Bologna

Sala d’Ercole di Palazzo d’Accursio
Piazza Maggiore, 6

Ore 17.00
Vivere la città" - Opere grafiche originali per il IX Centenario del Comune di Bologna. Inaugurazione della mostra.

In mostra oltre sessanta incisioni originali calcografiche e xilografiche che al termine dell'esposizione verranno donate al Centro Unesco di Bologna a sostegno della candidatura dei Portici di Bologna a "Patrimonio dell'Umanità".
Per l'occasione è stato realizzato un volume-catalogo dal titolo "Vivere la città", corredato da testi storici e brani letterari di collaboratori del mondo dell'arte e della cultura.
A cura di ALI – Associazione liberi incisori.

 

Sabato 4 novembre

Bologna

Collegio San Luigi
Teatro Guardassoni
Via D’Azeglio, 55

Ore 17.30
Isabella e Lucrezia, le due cognate. Donne di potere e di corte nell’Italia del Rinascimento. Presentazione del libro di Alessandra Necci (Marsilio, 2017).

Dialogano con l’autrice Marco Guidi e Loredana Magazzeni. A seguire concerto dei Baroque à la coque, giovane ensemble bolognese di musica barocca.

 

Domenica 5 novembre

Bologna

Museo Civico del Risorgimento
Piazza G. Carducci, 5

Ore 11.00
Follie. Scappare dalla guerra, rincorrere la guerra. Visita guidata.

Entusiastici arruolamenti volontari, fughe, diserzioni, ribellioni... il lato umano di un conflitto – la Prima Guerra Mondiale – che fu, sotto molti aspetti, assolutamente disumano.

 

Martedì 7 novembre

Bologna

Goethe Zentrum

Ore 18.30
Lutero - Traduttore e creatore della lingua tedesca. Conferenza di Alberto Destro con letture da opere e inni di Lutero, presentati da Emanuela Marcante (voce recitante e clavicembalo) e Daniele Tonini (voce recitante e canto).

Nell’ambito del ciclo di iniziative I 500 anni della Riforma 1517. Tradizione e nuovo inizio.
A cura del Goethe Zentrum Bologna in collaborazione con la Chiesa Evangelica Metodista Bologna, la Chiesa Evangelica Luterana in Italia (gruppo Emilia-Romagna) e l’Istituto Parri.

 

Mercoledì 8 novembre

Bologna

Sala Tassinari
Palazzo d’Accursio
Piazza Maggiore, 6

Ore 9.00-12.30
Un mondo di muri. Conferenza riservata alle scuole secondarie superiori.

L’incontro presenta un quadro complessivo dell’impatto dei muri costruiti fra nazioni e territori per sottolineare gli effetti che hanno sulla vita delle persone, sul contesto e più in generale sull’ambiente. È prevista una breve simulazione per rendere “vissuta” l’esperienza di un muro, da cui ricavare considerazioni personali di studenti e studentesse.
A cura di ANPI Bologna, UDI Bologna, Libera, Donne in nero Bologna, Associazione Rose Rosse di Castel Maggiore e Dentro al Nido.


Mercoledì 8 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Sala Comunale “Sassi”
Via F.lli Cervi, 3

Ore 20.30
La Famiglia Salieri: l’aria, il ferro, il fuoco. Testimonianze a cura di Giampiero Fabbri e Marco Salieri.


Giovedì 9 novembre

Bologna

Cappella Farnese
Palazzo d’Accursio
Piazza Maggiore, 6

Ore 15.00
La Chiesa di Bologna alla conclusione del Grande Scisma d’Occidente. Convegno.

Saluti delle autorità S.E. Mons. Matteo Maria Zuppi e Maurizio Tagliaferri. Interventi di Wolfgang Decker, Andrea Padovani, Berardo Pio, Roberto Lambertini.
A cura dell’Istituto per la Storia della Chiesa di Bologna.


Giovedì 9 novembre

Bologna

Sala Risorgimento
Museo Civico Archeologico
Via de’ Musei, 8

Ore 17.00
In difesa della città storica. Conferenza.

Interventi di Raffaele Milani e Paolo Maddalena. Presiede Jadranka Bentini.
Nell’ambito del laboratorio di ricerca sulle città In difesa della città storica promosso dall'Alma Mater Studiorum dell'Università di Bologna in collaborazione con Italia Nostra e a cura del professor Raffaele Milani del Dipartimento di Scienze dell'Educazione.

 

Giovedì 9 novembre

Bologna

Museo Beata Vergine di San Luca
Piazza di Porta Saragozza 2/a

Ore 18.00
Giubileo di San Toribio di Liébana. Conferenza di Fernando Lanzi.

Il monastero francescano di Santo Toribio de Liébana si trova in Cantabria, Spagna. Custodisce uno dei più grandi frammenti del legno della vera Croce di Cristo. Gode di un Giubileo dal 1512, concesso per privilegio da papa Giulio II, ogni volta che il 16 aprile, festa di san Toribio, che portò la reliquia dalla Terra Santa, cade di domenica.A cura del Centro Studi per la Cultura Popolare.


Venerdì 10 novembre

Bologna

Cappella Farnese
Palazzo d’Accursio
Piazza Maggiore, 6

Ore 9.00-13.00
La Chiesa di Bologna alla conclusione del Grande Scisma d’Occidente. Convegno.

Interventi di Elisabetta Canobbio, Renzo Zagnoni, Paolo Pirillo, Paola Foschi, Simone Marchesani. Coordina Mario Fanti.

Ore 15.00-19.00

Interventi di Daniela Rando, Anna Laura Trombetti Budriesi, Tommaso Duranti, Maria Claudia Rossi, Riccardo Parmeggiani, Massimo Medica. Coordina Umberto Mazzone.

A cura dell’Istituto per la Storia della Chiesa di Bologna.


Venerdì 10 novembre

Bologna

Aula 4 dell’Università Primo Levi
Via Azzo Gardino 20/a,b,c

Ore 17.45
Lo sviluppo urbanistico e architettonico del quartiere Porto Saragozza dall’antichità ai giorni nostri. Conferenza di Ivan Orsini.

La conferenza intende indagare l’evoluzione subita dall’ambiente naturale e urbano dell’attuale quartiere Porto-Saragozza nel corso del tempo, a partire dall’antichità sino ai giorni nostri. Sarà l’occasione per tentare di riconoscere nell’assetto attuale di questo distretto le tracce delle diverse stratificazioni storiche nella cornice del rapporto uomo-ambiente.
A cura dell’Associazione Porto-Saragozza “Amici Primo Levi”.


Venerdì 10 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Golf Club “Le Fonti”
Sala Meeting
Viale Terme, 1800

Ore 18.00
Conversazione con Giuseppe Ciro Galvani. A cura di Giuseppe Virelli.

Nel corso della serata verrà presentato il libro Il primoattore Giuseppe Ciro Virelli di Giuseppe Virelli (Ed. Minerva, 2017).

 

Venerdì 10 novembre

Bologna

Cappella Farnese
Palazzo d'Accursio
Piazza Maggiore, 6

Ore 20.30

Il passato e il futuro dell'Europa. Conferenza di Jared Diamond.

Introduce e coordina Alfonso Giordano. In occasione del Premio internazionale "Il Portico d'oro - Jacques Le Goff".
A cura del Centro internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio dell'Università di Bologna in collaborazione con l'Assemblea legislativa della regione Emilia-Romagna.

 

Sabato 11 novembre

Bologna

Cappella Farnese
Palazzo d’Accursio
Piazza Maggiore, 6

Ore 9.00
La Chiesa di Bologna alla conclusione del Grande Scisma d’Occidente. Convegno.

Interventi di Pietro del Corno, Marina Gazzini, Armando Antonelli, Andrea Severi, Antonio Manfredi, Piero Mioli, Lorenzo Paolini. Coordina Angela Donati.
A cura dell’Istituto per la Storia della Chiesa di Bologna.


Sabato 11 novembre

Bologna

Archivio di Stato
Sala Cencetti
Piazza de’ Celestini, 4

Ore 10.30
Lutero e luterani a Bologna nel V centenario della Riforma protestante. Visita guidata alla mostra storico-documentaria.

Nell’ambito delle celebrazioni per il V centenario della Riforma protestante (1517-2017). È necessario prenotarsi obbligatoriamente all’indirizzo amici.asbo@gmail.com .
A cura dell'Archivio di Stato di Bologna e dell’Associazione Il Chiostro dei Celestini. Amici dell’Archivio di Stato di Bologna.


Lunedì 13 novembre

Bologna

Casa Carducci 
Piazza Carducci, 5

Ore 18.00
Storia e letteratura delle donne. Presentazione del romanzo Due soldi, di Ida Sangiorgi, a cura di Loretta Scarazzati, prefazione di Marinella Polidori (Carta Bianca editore, 2017).

Scritto nel 1943, il romanzo narra la storia di Nuccia, che dalle campagne va a servizio in città, sperimentando, in un sofferto percorso di formazione, la realtà dei rapporti di potere tra campagna e città, servi e padroni, ricchezza ed emigrazione. Ida Sangiorgi (1889 Faenza, 1971 Cesena) autrice del romanzo “La Palmina” (Mondadori, 1955), finalista al Premio Viareggio, ha svolto attività di insegnante elementare nelle campagne faentine e di decoratrice nelle manifatture ceramiche fino al 1925, anno in cui si è trasferita a Cesena. Dissenziente dal regime fascista, militante nel Partito comunista, è la prima donna che entra a far parte del Consiglio comunale con le elezioni amministrative del 1946, incarico che assolve fino al 1960, assieme ad una intensa attività all'interno dell'Udi a favore della condizione femminile. Dialogheranno con la curatrice Loredana Magazzeni, Alba Piolanti, Marinella Polidori, Simonetta Santucci.

 

Lunedì 13 novembre

Castenaso (Bo)

Centro giovani “Suelo”
Via Fiesso, 32

Ore 21.00
L’eleganza proibita (?) – Vesti e costumi a Bologna tra Medioevo e Rinascimento. Conferenza di Federico Marangoni.

Come ci si vestiva a Bologna tra XIII e XVI secolo? Quali erano le convenzioni sociali e le norme di legge che regolavano stoffe, colori e indumenti degli uomini e delle donne all’ombra delle due torri? Un viaggio nella storia del costume condotto attraverso affreschi, miniature e documenti storici.
Ingresso gratuito, è gradita la prenotazione tramite mail info@societadeivai.it o cell. 329 4043987.
A cura dell’Associazione storico-culturale “Società dei Vai”, in collaborazione con Federico Marangoni, l’Associazione storica “Legiones in Agro Boiorum” e la Proloco di Castenaso.

 

Martedì 14 novembre

Bologna

Museo Civico del Risorgimento
Piazza G. Carducci, 5

Ore 17.00
Titani ed eroi "Le magnifiche sorti e progressive" fra Otto e Novecento. Conferenza di Jadranka Bentini.

E' la fucina di Vulcano ad essere assunta efficacemente dalle arti figurative fra Otto e Novecento per rappresentare i lavoratori di un nuovo mondo economico alle porte: quello industriale. L'operaio tipico si trasfigura in un eroe e diviene il Prometeo forgiatore della materia stessa del lavoro e del progresso, tra verismo e glorificazione del quotidiano.
Nell’ambito del ciclo di conferenze “Donne e uomini al lavoro. Immagini e suggestioni nelle arti figurative e nella musica”.
A cura del Museo Civico del Risorgimento di Bologna, in collaborazione con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano – Comitato di Bologna.


Martedì 14 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Sala Comunale “Sassi”
Via F.lli Cervi, 3

Ore 20.30
Dalla Resistenza ai lager nazisti a Mondo Piccolo: l’attualità della lezione etica di Giovannino Guareschi. Conferenza di Alessandro Ferioli.

 

Mercoledì 15 novembre

Bologna

Università
Aula I
Via Zamboni, 32

Ore 15.00-17.00
Pedagogia popolare dal MCE al FIMEM. La dimensione sociale della cooperazione educativa. Presentazione del volume di Rinaldo Rizzi.

Ne discutono Mirella D’Ascenzo e Biancamaria Cattabriga.


Giovedì 16 novembre

Bologna

Sala Risorgimento
Museo Civico Archeologico
Via de’ Musei, 8

Ore 17.00
Le architetture. Il valore della conservazione e del restauro. Conferenza.

Presiede e introduce Pier Luigi Cervellati, lettura di Raffaele Milani. Interventi di Vezio de Lucia e Francesco Erbani. Nell’ambito del laboratorio di ricerca sulle città In difesa della città storica promosso dall'Alma Mater Studiorum dell'Università di Bologna in collaborazione con Italia Nostra e a cura del professor Raffaele Milani del Dipartimento di Scienze dell'Educazione.

 

Giovedì 16 novembre

Bologna

Museo Beata Vergine di San Luca 
Piazza di Porta Saragozza, 2/a

Ore 18.00
“Ho avuto due disgrazie nella vita: l’incidente del tram e Diego Rivera”. Vita e opere di Frida Kahlo. Conferenza di Fernando Lanzi.

Il relatore illustrerà, con immagini, le vicende della vita e lo sviluppo dell’opera pittorica della grande artista messicana, vessillo del “Mexicanismo”.
A cura del Centro Studi per la Cultura Popolare.


Venerdì 17 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Teatro Cassero Comunale
Via Matteotti, 2

Ore 20.30
Dal big bang a Whatsapp: viaggio semiserio nella storia dell’umanità. Commedia musicale scritta e diretta da Sabina Niceforo.


Sabato 18 novembre

Bologna

Archivio di Stato di Bologna
Sala conferenze,
V
icolo Spirito Santo, 2

Ore 9.30-12.30
L’armamento difensivo trecentesco. Seminario.

Seminario sull’armamento difensivo in uso tra il 1350 e il 1400 a Bologna, a cura di Massimiliano Lo Cicero. Durante il seminario la Compagnia d’arme delle 13 esporrà riproduzioni di parti di armamenti del trecento bolognese. Sarà possibile anche assistere alla vestizione di un cavaliere e di un fante. Tra le armature presenti verrà esposta la ricostruzione dell’armatura di Roberto da Saliceto tratta dall’Arca di Riccardo e Roberto da Saliceto conservata presso il Museo medievale di Bologna. Ingresso gratuito esclusivamente su prenotazione; massimo 50 posti. Per prenotazioni scrivere a: info@storicieventi.it.
A cura dell'Archivio di Stato di Bologna e dell’Associazione Il Chiostro dei Celestini. Amici dell’Archivio di Stato di Bologna.

 

Sabato 18 novembre

Bologna

Chiesa di Santa Sofia
Via Saragozza - Meloncello

Ore 16.00
Le Orfanelle della Madonna di San Luca (1930-1990). Storia e testimonianze di un Istituto e della carità dei bolognesi. Presentazione di pubblicazione.

Presentazione del primo Quaderno della prevista serie “I Quaderni di San Luca” curato e redatto da Piero Ingenni. L’autore ne parla con il Direttore del Museo della Beata Vergine di San Luca. Il Quaderno raccoglie testimonianze inedite di molte protagoniste della storia dell’Istituzione, corredandole con immagini fotografiche del periodo.
A cura di Piero Ingenni in collaborazione con il Centro Studi per la Cultura Popolare.

 

Sabato 18 novembre

Bologna

Sala Tassinari
Palazzo d’Accursi
Piazza Maggiore, 6

Ore 17.15
Storia e storie di vita: Terra nuova nel Delta del Po. Conferenza di Luciana Finessi.

Introduce Beatrice Balsamo. A cura dell’evento internazionale Mens-a Bologna.


Domenica 19 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Salone Conferenze
Convento Frati Cappuccini
Via Tanari, 47

Ore 16.00
Un cammino lungo quattro secoli - I frati Cappuccini e Castel San Pietro: una questione d’affetto”. Tavola rotonda a cura del Convento Frati Cappuccini.

 

Martedì 21 novembre

Bologna

Museo Civico del Risorgimento
Piazza G. Carducci, 5

Ore 17.00
“Chi son? Sono un poeta…”  oppure “O che bel mestiere, fare il carrettiere…” Uomini al lavoro nel melodramma. Conferenza di Maria Chiara Mazzi.

Cavalieri e principi sono ancora gli eroi del melodramma nell’Ottocento, anche se poco a poco si affacciano i mestieri del quotidiano, a mostrare la loro forza e persino la loro indispensabilità. Ecco entrare in scena barbieri e carrettieri, pescatori e marinai, banditi e barcaroli… ma anche pittori e poeti, scrittori, circensi e musicisti. Non era forse stato il cantante, Orfeo, il primo a salire su un palcoscenico dell’opera, all’inizio della sua storia?
Nell’ambito del ciclo di conferenze “Donne e uomini al lavoro. Immagini e suggestioni nelle arti figurative e nella musica”. 
A cura del Museo Civico del Risorgimento di Bologna, in collaborazione con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano – Comitato di Bologna.


Martedì 21 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Sala Comunale “Sassi”
Via F.lli Cervi, 3

Ore 20.30
I depositi della storia: lo scavo dei pozzi romani del Podere S. Anna. Relazione a cura di Maurizio Molinari.

 

Giovedì 23 novembre

Bologna

Sala Risorgimento
Museo Civico Archeologico
Via de’ Musei, 8

Ore 17.00
Le istituzioni. Sul bene comune e il patrimonio. Conferenza.

Presiede e introduce Carlo Galli, lettura di Raffaele Milani. Interventi di Salvatore Settis e Pietro Laureano. Nell’ambito del laboratorio di ricerca sulle città In difesa della città storica promosso dall'Alma Mater Studiorum dell'Università di Bologna in collaborazione con Italia Nostra e a cura del professor Raffaele Milani del Dipartimento di Scienze dell'Educazione.

 

Giovedì 23 novembre

Bologna

Sala multimediale della Biblioteca R. Ruffilli
Vicolo Bolognetti, 2

Ore 18.00-19.30
Sepolti nel mito - Federico II e Re Enzo nelle sepolture di Palermo e Bologna. Conferenza.

Una conferenza dedicata alla storia delle sepolture di Federico II a Palermo e del figlio prediletto Enzo, custodita invece a Bologna, nella Chiesa di San Domenico per espressa richiesta del Re di Sardegna. Quali furono i paramenti con i quali i due grandi personaggi del XIII secolo furono sepolti? Cosa hanno scoperto le ispezioni fatte nei secoli? E cosa si potrebbe ancora scoprire?
La conferenza, a cura di Alessandro De Troia con la collaborazione di Federico Marangoni, sarà corredata da riproduzioni di armi ed abiti del XIII secolo a cura delle Associazioni Culturali “Società dei Vai” e “Imperiales Friderici II”.

 

Venerdì 24 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Teatro Cassero Comunale
Via Matteotti, 2

Ore 18.00
Il rischio sismico nel territorio bolognese. Conferenza di Stefano Tinti.

 

Sabato 25 novembre

Bologna

Museo della Beata Vergine di San Luca
Piazza di Porta Saragozza, 2/a

Ore 16.00
Ultime scoperte sull’Ordine del Tempio. Convegno di studi.

Il Convegno raduna docenti dell’Alma Mater e studiosi, che esporranno i risultati e le acquisizioni dei propri studi e ricerche sull’Ordine del Tempio a Bologna e in Europa. Il Convegno gode di un contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Ingresso a prenotazione obbligatoria: 051-6447421
A cura del Coordinamento scientifico per le Ricerche sugli Ordini religioso-militari in collaborazione con il Centro Studi per la Cultura Popolare e l’Associazione Vincitori di Fossalta.

 

Lunedì 27 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Sala Comunale “Sassi”
Via F.lli Cervi, 3

Ore 20.30
Parliamo di clima? Riflessioni e discussione su ambiente, clima e territorio.

A cura dell’Associazione Camminando Insieme.

 

Martedì 28 novembre

Bologna

Museo Civico del Risorgimento
Piazza G. Carducci, 5

Ore 17.00
Più verità che mito – Donne al lavoro. Conferenza di Jadranka Bentini.

La donna lavoratrice è un'immagine nuova, spesso sfrontata, ancora ancella di una condizione subalterna che prende progressivamente a muoversi sicura nelle campagne come nelle fabbriche. Dalla seconda metà dell'Ottocento saranno anche le donne a raffigurare altre donne al lavoro, in un intreccio virtuoso fra creazione e narrazione.
Nell’ambito del ciclo di conferenze “Donne e uomini al lavoro. Immagini e suggestioni nelle arti figurative e nella musica”.
A cura del Museo Civico del Risorgimento di Bologna, in collaborazione con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano – Comitato di Bologna.

 

Martedì 28 novembre

Bologna

Museo della Beata Vergine di San Luca
Piazza di Porta Saragozza, 2/a

Ore 18.00
Ierofanie e spiritualità nelle opere di Caspar David Friedrich. Conferenza di Fernando Lanzi.

Verranno illustrate cronologicamente con immagini le opere di Caspar D. Friedrich, mettendo in evidenza il percorso e le forte spiritualità dell’autore, “il più alto esponente del romanticismo tedesco”, consapevole del creato come ierofania.
A cura del Centro Studi per la Cultura Popolare.


Mercoledì 29 ottobre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Sala Comunale “Sassi”
Via F.lli Cervi, 3

Ore 20.30
La vallata del Sillaro. Immagini al volo a cura di Fabio Avoni e Giorgia Bottazzi

 

Giovedì 30 novembre

Bologna

Sala Risorgimento, Museo Civico Archeologico,
Via de’ Musei, 8

Ore 17.00

Storia e memoria. L’arte della città. Conferenza.

Presiede e introduce Daniele Benati, lettura di Raffaele Milani. Interventi di Tomaso Montanari e Ilaria Agostini. Nell’ambito del laboratorio di ricerca sulle città In difesa della città storica promosso dall'Alma Mater Studiorum dell'Università di Bologna in collaborazione con Italia Nostra e a cura del professor Raffaele Milani del Dipartimento di Scienze dell'Educazione.

 

Venerdì 1 dicembre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Teatro Cassero Comunale
Via Matteotti, 2

Ore 18.00
Le sfide ambientali di BIO-ON. Conferenza di Marco Astorri.

 

Lunedì 4 dicembre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Sala Comunale “Sassi”
Via F.lli Cervi, 3

Ore 20.30
Raggirare la razione è truffare la nazione: propaganda e razionamento alimentare nell’Inghilterra della Seconda Guerra Mondiale. Conferenza di Silvia Pizzirani.

A cura dell’Associazione Camminando Insieme.

 

Martedì 5 dicembre

Bologna

Museo Civico del Risorgimento
Piazza G. Carducci, 5

Ore 17.00
“Vissi d’arte, vissi d’amore…”  oppure “ A tela e a seta ricamo in casa e fuori” Donne al lavoro nel melodramma. Conferenza di Maria Chiara Mazzi.

Regine afflitte, fanciulle sospirose, principesse abbandonate, madri sofferenti… Come la società, anche il teatro fa agire la donna solo nel mondo dei sentimenti. Eppure l’opera comica è piena di contadinelle sveglie, servette scaltre e governanti astute... Tuttavia è proprio nel mondo ‘libero’ del teatro a fianco di locandiere e vivandiere, appaiono nell’ Ottocento guerriere, attrici e operaie. Cambia il mondo, non solo nella finzione scenica, ma anche nella realtà.

Nell’ambito del ciclo di conferenze “Donne e uomini al lavoro. Immagini e suggestioni nelle arti figurative e nella musica”.
A cura del Museo Civico del Risorgimento di Bologna, in collaborazione con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano – Comitato di Bologna.

 

Mercoledì 6 dicembre

Castel San Pietro Terme (Bo)

Sala Comunale “Sassi”
Via F.lli Cervi, 3

Ore 20.30
Misurare il tempo. Relazione a cura di Mario Raspanti.

 

Giovedì 7 dicembre

Bologna

Chiesa di Santa Sofia
Via Saragozza - Meloncello

Ore 17.00
Vita, opere e martirio di Pavel Florenskij nell’ottantesimo della morte. Conferenza di Natalino Valentini e Gioia Lanzi.

Pavel Florenskij, presbitero ortodosso, scienziato e filosofo, detto il Leonardo da Vinci russo, per l’ampiezza di interessi e la profondità di pensiero. Fu scomodo al regime sovietico che pure ne sfruttò ampiamente le capacità scientifiche, e infine lo imprigionò nel gulag delle isole Solovki, dove fu fucilato l’8 dicembre 1937. A cura del Centro Studi per la Cultura Popolare in collaborazione con il Museo della Beata Vergine di San Luca.

 

Giovedì 7 dicembre

Bologna

Sala Risorgimento
Museo Civico Archeologico
Via de’ Musei, 8

Ore 17.00
Volti (immagini) della città. Scrivere e dipingere sui muri. Conferenza.

Presiede e introduce Anna Maria Matteucci, lettura di Raffaele Milani e presentazione di Cecilia Ugolini. Interventi di Giorgio Bonsanti, Rolando Dondarini e Giulio Volpe. Nell’ambito del laboratorio di ricerca sulle città In difesa della città storica promosso dall'Alma Mater Studiorum dell'Università di Bologna in collaborazione con Italia Nostra e a cura del professor Raffaele Milani del Dipartimento di Scienze dell'Educazione.

 

Martedì 12 dicembre

Bologna

Museo Civico del Risorgimento
Piazza G. Carducci, 5

Ore 17.00
Sindacaliste emiliano-romagnole: cento nomi per cento anni. Conferenza di Anna Salfi e Fiorenza Tarozzi.

Attraverso la storia di protagoniste al femminile della storia del sindacalismo viene ricostruito il percorso delle donne nel mondo del lavoro, delle loro battaglie, delle loro sconfitte e, soprattutto delle loro conquiste (tra fine Ottocento e avanzato Novecento) dalle pionieristiche società di mutuo soccorso femminili alle leghe, dalle camere del lavoro al sindacato.
Nell’ambito del ciclo di conferenze “Donne e uomini al lavoro. Immagini e suggestioni nelle arti figurative e nella musica”. 
A cura del Museo Civico del Risorgimento di Bologna, in collaborazione con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano – Comitato di Bologna.

 

Giovedì 14 dicembre

Bologna

Museo Beata Vergine di San Luca 
Piazza di Porta Saragozza, 2/a

Ore 18.00
La figura del Dormiglione nel presepio. Conferenza di Gioia Lanzi.

Verranno illustrati con l’utilizzo di immagini la storia e i valori simbolici della figura del dormiente nel presepio, dalla sua invenzione nel sec. XVIII ad oggi, illustrando le varianti regionali e quelle degli artisti che oggi la interpretano.
A cura del Centro Studi per la Cultura Popolare.

 

Martedì 19 dicembre

Bologna

Museo Beata Vergine di San Luca
Piazza di Porta Saragozza, 2/a

Ore 18.00
Il Santuario dell’Aparecida, in Brasile. Conferenza di Fernando Lanzi e Gioia Lanzi.

In occasione del trecentesimo del ritrovamento prodigioso dell’immagine, verrà affrontato il tema della nascita del santuario nazionale del Brasile, a cui pellegrinano circa 20 milioni di fedeli all’anno.
A cura del Centro Studi per la Cultura Popolare.