vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Eventi successivi la Festa

Dal 29 ottobre a dicembre 2018

Lunedì 29 ottobre

Bologna
Biblioteca comunale dell’Archiginnasio
Sala dello Stabat Mater
Piazza Galvani, 1

Ore 15.00-16.30

Spirito e/o autorità: un conflitto insanabile? L'esperienza del cristianesimo antico. Lezione magistrale di Giancarlo Rinaldi in dialogo con i curatori del volume "Il Divino In/quieto" (Ed. Morcelliana, 2018) Francesco Pieri e Fabio Ruggiero. Con interventi di Davide Righi e Rita Zanotto.

 

Lunedì 29 ottobre

Bologna
Biblioteca comunale dell’Archiginnasio
Sala dello Stabat Mater

Piazza Galvani, 1

Ore 17.00-19.00

I misteri della storia. Conferenza di Franco Cardini e Barbara Frale.

 

Martedì 30 ottobre

Bologna
Dipartimento di Storia Culture Civiltà – Università di Bologna
Aula Gambi
Piazza San Giovanni in Monte, 2

Ore 14.00-18.30

Ripensare i luoghi della produzione e del lavoro tra deindustrializzazione e rigenerazione urbana. Workshop.

Saluti istituzionali di Paolo Capuzzo.

Studi sulla deindustrializzazione e progetti sui luoghi della produzione industriale

Interventi di: Roberta Garruccio, Gli studi sulla deindustrializzazione tra cornici globali e casi locali: il contesto europeo e una ricerca su Sesto San Giovanni; Gabriella Corona, Le aree deindustrializzate italiane: uno sguardo d’insieme; Ariella Verrocchio, Patrimoni si incontrano e si raccontano sulla rete: il progetto “InHeritage. I beni culturali del lavoro in Friuli Venezia Giulia”; Liliosa Azara, Il caso delle miniere del Sulcis-Iglesiente e i progetti di recupero/valorizzazione; Elisa Castellano, Il ruolo dei patrimoni culturali del sindacato nelle strategie di riuso e rigenerazione dei luoghi tra archivi, biblioteche e memorie. Chair/Discussant: Roberto Balzani.

Il progetto Bologna metalmeccanic@

Interventi di: Maura Grandi, Antonio Campigotto, Dalla Fornace Gallotti al Museo del Patrimonio industriale: un progetto di rigenerazione urbana; Eloisa Betti, Tito Menzani, Trasformazioni delle aree industriali, economia e territorio: ipotesi sul contesto bolognese; Carlo De Maria, Bologna metalmeccanic@: un progetto di public history partecipato; Michele Bulgarelli, Sandra Ognibene, Ripensare i luoghi della produzione e del lavoro: il ruolo dell’azione sindacale. Considerazioni conclusive di Roberto Grandi.

 

Martedì 30 ottobre

Bologna
Museo Civico Archeologico
Via dell’Archiginnasio, 2

Ore 17.00

Dal Cardinale Albornoz ad Annibale I Bentivoglio. Conferenza.

Nell’ambito della rassegna “I numeri ‘uno’ a Bologna dal 1278 al 1512” a cura di Maurizio Cavazza. A cura degli Amici del Museo Civico Archeologico di Bologna – Esagono.

 

Martedì 30 ottobre

Bologna
Biblioteca comunale dell’Archiginnasio
Sala dello Stabat Mater
Piazza Galvani, 1

Ore 17.00-19.00

1725. Quando a Bologna arrivarono i mori. Il tarocchino tra gioco e politica. Tavola rotonda.

In occasione della mostra sulla storia del tarocchino bolognese, un pomeriggio di studi dedicato al gioco di carte più difficile e più antico del mondo ancora giocato secondo le antiche regole. Interventi di: Girolamo Zorli, Maurizio Barilli, Marcello Fini.

 

Martedì 30 ottobre

Bologna
Museo della Beata Vergine di San Luca
Piazza di Porta Saragozza, 2/a

Ore 18.00

La Funivia Bologna-San Luca 1931-1976. Presentazione del volume di Piero Ingenni.

In questa pubblicazione, seconda de “I Quaderni di San Luca” Piero Ingenni ha raccolto storia, testimonianze e documenti, molti dei quali inediti, sulle vicende legate alle vicende della costruzione e della vita della funivia fino alla sua chiusura nel 1976. A cura del Centro Studi per la Cultura Popolare.

 

Martedì 30 ottobre

Osteria Grande (Bo)
Biblioteca Comunale
Via Broccoli, 41

Ore 20.30

Cantiere 2 agosto: narratori di una strage. Letture.

A cura della Biblioteca comunale di Castel San Pietro Terme (Bo).

 

Mercoledì 31 ottobre

Bologna
Biblioteca comunale dell’Archiginnasio
Sala dello Stabat Mater
Piazza Galvani, 1

Ore 17.00-19.00

La biblioteca periodica: repertorio dei giornali letterari tra Sei e Settecento in Emilia e in Romagna. Presentazione della banca dati.

Il repertorio studia i giornali letterari che apparvero nei ducati e nelle legazioni dell’Emilia e della Romagna tra il 1668 e il 1796. Di ogni periodico viene fornito un indice-regesto integrale che consente di ripercorrere nei suoi vari livelli tutta la variegata enciclopedia dell’informazione storica, scientifica, bibliografica che per centotrent’anni passò attraverso i fogli periodici.

 

Giovedì  1 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)
Teatro Cassero
Via Matteotti, 2

Ore 20.30

Millenovecento. Commedia musicale.

A cura di Auserart.

 

Venerdì 2 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)
Teatro Cassero
Via Matteotti, 2

Ore 20.30

Millenovecento. Commedia musicale.

A cura di Auserart.

 

Sabato 3 novembre

Bologna
Biblioteca comunale dell’Archiginnasio
Sala dello Stabat Mater
Piazza Galvani, 1

Ore 17.00

Conferimento del Premio Le Goff a Pupi Avati.

 

Domenica 4 novembre

Pianoro (Bo)
Municipio
Piazza dei Martiri, 1

Ore 10.00

Seguici, ci sei anche tu! Visita guidata.

La memoria del territorio e delle sue trasformazioni raccontata attraverso una visita guidata dagli allievi della classe III B della Scuola Secondaria di I grado V. Neri di Pianoro alle opere d’arte di Cuore di Pietra presenti nel centro di Pianoro. Dietro ogni segno grande e piccolo del percorso di arte contemporanea creato dal 2005 ad oggi dal progetto di arte pubblica “Cuore di Pietra” c’è tutto un paese, i suoi abitanti, i suoi ospiti, le sue scuole. Cominciamo a scoprirlo e a raccontarlo per imparare e prendercene cura.

 

Domenica 4 novembre

Imola (Bo)
Salannunziata
Via F.lli Bandiera 17/a

Ore 11.00

Gli ex-voto militari durante la Grande Guerra. Inaugurazione della mostra fotografica.

A cura del Circolo Culturale Filatelico Numismatico "G.Piani” e dal Gruppo Alpini Imola Valsanterno, con contemporanea emissione di annullo postale a tema. Orario mostra 10.00-12.00 e 15.00-18.00; tutti i giorni fino all'11 novembre.

 

Domenica 4 novembre

San Giovanni in Persiceto (Bo)
Piazza del Popolo
(punto di ritrovo)

Ore 15.00

Cento anni dalla fine della prima guerra mondiale. Passeggiata in bicicletta.

Un giro in bicicletta visitando i monumenti ai caduti della Grande Guerra, ricordandone la fine, esattamente 100 anni fa. Saremo accompagnati da racconti dei diari dei soldati e ufficiali che anno vissuto la Prima Guerra Mondiale.
A cura dell’Associazione FIAB Terre d'Acqua, con la collaborazione dell’associazione Emilia-Romagna al fronte, il Museo archeologico ambientale e il Comune di san Giovanni in Persiceto.

 

Domenica 4 novembre

Bologna
Via Olmetola

Ore 15.30

In occasione del restauro del Monumento di via Olmetola. Commemorazione dei Caduti di Casteldebole nella Prima Guerra Mondiale. A cura del Quartiere Borgo Panigale-Reno.

 

Domenica 4 novembre

San Matteo della Decima (Bo)
Centro Civico
(punto di ritrovo)

Ore 16.00

Cento anni dalla fine della prima guerra mondiale. Passeggiata in bicicletta.

Un giro in bicicletta visitando i monumenti ai caduti della Grande Guerra, ricordandone la fine, esattamente 100 anni fa. Saremo accompagnati da racconti dei diari dei soldati e ufficiali che anno vissuto la Prima Guerra Mondiale.
A cura dell’Associazione FIAB Terre d'Acqua, con la collaborazione dell’associazione Emilia-Romagna al fronte, il Museo archeologico ambientale e il Comune di san Giovanni in Persiceto.

 

Lunedì 5 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)
Sala Sassi
Via F.lli Cervi, 3

Ore 20.30

Donne, razza e classe: le tre anime del ’68. Conferenza.

A cura dell’Associazione Camminando insieme.

 

Martedì 6 novembre

Bologna
Palazzo d’Accursio
Sala d’Ercole
Piazza Maggiore, 6

Ore 16.00

Non è che l’inizio: tracce del ’68 negli archivi bolognesi. Inaugurazione della mostra.

 

Martedì 6 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)
Centro sociale Bertella
Piazza papa Giovanni XXIII, 35

Ore 20.30

Ufficio notizie: Argia A. chiede notizie del soldato Calisto A. Conversazione con Eolo Zuppiroli.

A cura dell’Associazione Terrastoriamemoria e Gruppo Alpini di Castel San Pietro Terme.

 

Mercoledì 7 novembre

Bologna
Palazzo d’Accursio
Sala Tassinari
Piazza Maggiore, 6

Ore 9.00-13.00

Passi contro i razzismi. Persone, esperienze, risorse oltre pregiudizi e discriminazioni. Conferenza e laboratorio rivolto a studenti e studentesse delle scuole superiori.

A partire dall’art.3 della Costituzione e dai principi della Dichiarazione universale dei diritti umani, creare consapevolezza sulle innumerevoli facce del razzismo e delle discriminazioni - nel passato e nei nostri giorni - e, parallelamente, presentare concrete esperienze di superamento di pregiudizi e barriere. A cura di ANPI, UDI, Libera e Donne in Nero.

 

Mercoledì 7 novembre

Bologna
Biblioteca comunale dell'Archiginnasio
Sala dello Stabat Mater

Ore 17.00

L’abbazia nonantolana di Santa Lucia di Roffeno nel Medioevo lungo la strada Piccola Cassia. Presentazione del libro a cura di Lorenzo Paolini.

Si tratta degli Atti del convegno di studi (Bologna, Biblioteca dell’Archiginnasio, 15 ottobre 2016). Il volume è stato edito dal Gruppo di studi alta valle del Reno di Porretta Terme, assieme alla stessa Biblioteca dell’Archiginnasio e all’Archivio Abbaziale di Nonantola. Le nuove ricerche su questo importante monastero, che dal 1110 dipese da San Silvestro di Nonantola, sono state rese possibili dalla donazione da parte della famiglia Talon Sampieri alla Biblioteca dell’Archiginnasio del proprio archivio familiare, all’interno del quale sono conservate più di 250 pergamene originali del cartulario dell’abbazia, a cominciare dal 1060.

 

Giovedì 8 novembre

Bologna
Salone Camera del lavoro Metropolitana
Via Marconi, 67/2

Ore 10.00-14.00

Donne e relazioni di genere sulla scena sociale e politica degli anni Settanta. Tavola rotonda.

Introduzione di Mirella Signoris. Interventi di: Elisabetta Perazzo, Elda Guerra, Flavia Franzoni, Laura Pennacchi.

 

Giovedì 8 novembre

Bologna
Palazzo d’Accursio
Sala degli Anziani
Piazza Maggiore, 6

Ore 17.00

Il '68 a Bologna e in Italia. Conferenza.

 

Giovedì 8 novembre

Ozzano dell’Emilia (Bo)
Scuola primaria B. Ciari
Viale II Giugno, 49

Ore 17.00-18.30

Il Piccolo Principe: musicastoriando. Concerto.

Piccolo coro della classe II C della scuola primaria B. Ciari di canzoni della Prima Guerra Mondiale nella cornice del Piccolo Principe.

 

Giovedì 8 novembre

Bologna
Museo della Beata Vergine di San Luca
Piazza di Porta Saragozza, 2/a

Ore 18.00

Arcangeli ritratto. Conferenza di Fernando Lanzi.

La Dirigente Scolastica e i Docenti dei Corsi Complementari del Liceo “F. Arcangeli” illustrano gli elaborati degli allievi e la metodologia didattica da loro seguita. A cura dell’Associazione Francesco Francia e del Centro Studi per la Cultura Popolare.

 

Giovedì 8 novembre

Bologna
Museo MAMBO
Via Don Minzoni, 14

Ore 18.00

Inaugurazione della Mostra Ritorno al futuro? Dalle scuole all’aperto alle nuove esperienze educative nella natura, a cura di Mirella D’Ascenzo e Mino Petazzini.

Saranno presenti il Vicesindaco di Bologna Marilena Pillati, Maurizio Ferretti, Direttore dell’Istituzione Bologna Musei e Maurizio Fabbri (Dipartimento di Scienze dell’Educazione di Bologna). La mostra resterà aperta dall’8 novembre 2018 al 9 dicembre.


Giovedì 8 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)
Sala Sassi
Via F.lli Cervi, 3

Ore 20.30

Culture politiche e unità del popolo all’Assemblea Costituente della Repubblica Italiana. Conferenza.

A cura del Centro studi A. De Gasperi.

 

Venerdì 9 novembre

Bologna
Museo Civico Archeologico
Sala del Risorgimento
Via de’ Musei, 8

Il destino della città storica. Le forme e le istituzioni. Tavola rotonda.

Interventi di Pier Luigi Cervellati Pietro Bevilacqua. Presiede Jadranka Bentini. A cura di Italia Nostra-Bologna e del Laboratorio di ricerca sulle città e i paesaggi. In collaborazione con gli Amici del Museo Civico Archeologico di Bologna.

 

Sabato 10 novembre

Bologna
Sede Civica
Sala Falcone Borsellino
Via Battindarno, 123

Ore 20.30

Parole e musica dell'Italia in guerra. Rappresentazione teatrale.

A cura del Nuovo Teatro Montanari e del Quartiere Borgo Panigale-Reno, con la partecipazione del pianista Carlo Ardizzoni.

 

Domenica 11 novembre

Villanova di Castenaso (Bo)
MUV – Museo della civiltà Villanoviana
Via Tosarelli, 191

Ore 16.30
La casa etrusca. Laboratorio per bambini (+ 6 anni).

Dopo la visita guidata al MUV e alla capanna villanoviana, i bambini realizzeranno un rocchetto ed una fusaiola in terracotta. Gradita la prenotazione allo 051780021. Costo: €3 a bambino, gratuito per un accompagnatore.

 

Martedì 13 novembre

Bologna
Palazzo d’Accursio
Sala degli Anziani
Piazza Maggiore, 6

Ore 17.00

Il '68 nella memoria operaia. Conferenza.

 

Martedì 13 novembre

Bologna
Museo Civico Archeologico
Via dell’Archiginnasio, 2

Ore 17.00

Sante, Giovanni II ed Annibale II Bentivoglio. Conferenza.

Nell’ambito della rassegna “I numeri ‘uno’ a Bologna dal 1278 al 1512” a cura di Maurizio Cavazza. A cura degli Amici del Museo Civico Archeologico di Bologna – Esagono.

 

Martedì 13 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)
Centro sociale Bertella
Piazza papa Giovanni XIII, 35

Ore 20.30

Avis e storia del podismo a Castello. Conversazione con Sauro Dalfiume.

A cura dell’Associazione Terrastoriamemoria.

 

Giovedì 15 novembre

Bologna
Palazzo d’Accursio
Sala degli Anziani
Piazza Maggiore, 6

Ore 15.00-18.00

’68 e femminismo: dal contesto internazionale alla vicenda italiana. Tavola rotonda.

Interventi di Marica Tolomelli, SessantottA – Apologia di revisionismi di genere; Carolina Topino, Storie di relazioni femministe transnazionali; Elena Musiani, “Libération des femmes année zero”: una riflessione sul ’68 francese; Eloisa Betti, L’Unione Donne Italiane alla prova del Sessantotto: contaminazioni e persistenze; Elda Guerra, Prima e oltre il '68: per una storia di donne e femministe. Incontro promosso da: Archivio di storia delle donne-Associazione Orlando e Archivio storico Udi Bologna.

 

Giovedì 15 novembre

Bologna
Biblioteca Multimediale R. Ruffilli
Vicolo Bolognetti, 2

Ore 18.00
1618-48 I Trent'Anni che misero l'Europa in ginocchio. Conferenza di Federico Marangoni.

Nel quarto centenario dall’inizio di una delle più sanguinose, ma poco note, guerre europee dell’era moderna, si descriveranno le cause e le fasi principali del conflitto, che su un arco di tre decenni dilaniò il nostro continente nella sua interezza. Con uno stile interattivo, il relatore farà uso di immagini e fonti del tempo, unite in una presentazione multimediale e corredato da una esposizione di testi come spunti di approfondimento per il pubblico. A cura dell’Associazione storico-culturale “Società dei Vai” in collaborazione con Reenactment Advisor by Federico Marangoni e la Biblioteca Multimediale Roberto Ruffilli.

 

Giovedì 15 novembre

Bologna
Museo della Beata Vergine di San Luca
Piazza di Porta Saragozza, 2/a

Ore 18.00

La Guerra dei Trent’anni e l’Europa. Conferenza di Fernando Lanzi.

Nella ricorrenza dei 400 anni dall’inizio della cosiddetta Guerra dei Trent’anni, si passeranno in rassegna i principali accadimenti di quel trentennio e i conseguenti rivolgimenti nella cultura e nella società d’Europa. A cura del Centro Studi per la Cultura Popolare.

 

Giovedì 15 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)
Anausca Palace Hotel
Viale Terme, 1059

Ore 20.30
Raccolta di memorie istoriche di Castel San Pietro, compilato da me Ercole Ottavio Cavazza. Presentazione del libro di Eolo Zuppiroli. A cura dell’Associazione Terrastoriamemoria.

 

Giovedì 15 novembre

Villanova di Castenaso (Bo)
MUV – Museo della civiltà Villanoviana
Via Tosarelli, 191

Ore 21.00
Dalla capanna villanoviana alla domus romana. Conferenza.

Conferenza alla scoperta (o ri-scoperta) dei modi di abitare dei nostri antenati, dalla capanna villanoviana all’abitazione etrusca, fino alla domus romana.

 

Venerdì 16 novembre

Bologna
Palazzo d’Accursio
Cappella Farnese
Piazza Maggiore, 6

Ore 15.00-19.00

Quarant’anni dalla morte di Aldo Moro. Convegno.

Quadro storico: come si colloca la vicenda politica di Aldo Moro nell’Italia dell’egemonia democristiana, Luca Alessandrini; L’uomo politico: dall’anticomunismo al compimento della democrazia, Gianfranco Brunelli; L’Affaire Moro: il dibattito sulla morte di Aldo Moro, analisi dei giornali del periodo del sequestro, Giorgio Balzoni; Cosa resta del pensiero dell’azione politica: il cattolicesimo sociale di Aldo Moro, Paolo Pombeni. Modera Domenico Segna.

 

Venerdì 16 novembre

Bologna
Archivio di Stato di Bologna
Sala Cencetti
Vicolo Spirito Santo, 2

Ore 17.00-18.30

Medicina e filosofia, le discipline sorelle nello Studio bolognese del Duecento. Conferenza di Andrea Tabarroni.

La conferenza fa parte del ciclo di eventi Teodorico Borgognoni, vescovo e medico del Duecento. Nuovi apporti documentari dall’Archivio di Stato di Bologna, organizzato dall’Archivio di Stato di Bologna, in collaborazione con Il Chiostro dei Celestini. Amici dell’Archivio di Stato di Bologna, Associazione Rabisch, Centro RAM (Ricerche e Analisi Manoscritti), Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.

 

Venerdì 16 novembre

Bologna
Università Primo Levi
Via Azzo Gardino, 20/a, b, c

Ore 17.45

Lo sviluppo urbanistico e architettonico del quartiere Porto Saragozza dall'antichità ai nostri giorni. Conferenza.

La conferenza intende indagare l’evoluzione subita dall’ambiente naturale e urbano dell’attuale quartiere Porto-Saragozza nel corso del tempo, a partire dall’antichità sino ai nostri giorni. Sarà l’occasione per tentare di riconoscere nell’assetto attuale di questo distretto le tracce delle diverse stratificazioni storiche nella cornice del rapporto uomo-ambiente. A cura dell’Associazione “Porto-Saragozza amici Primo Levi”.

 

Sabato 17 novembre

Bologna
Museo MAMBO
Via Don Minzoni, 14

Ore 15.00

 

Presentazione del volume di Mirella D’Ascenzo, Per una storia delle scuole all’aperto in Italia (Ed. ETS, 2018).

Introduce Tiziana Pironi. Interventi di Mirella D’Ascenzo, Marinella Tomarchio, Antonella Cagnolati.

Seguirà visita guidata alla Mostra Ritorno al futuro? Dalle scuole all’aperto alle nuove esperienze educative nella natura, a cura di Mirella D’Ascenzo e Mino Petazzini.

 

Lunedì 19 novembre

Budrio (Bo)
Centro Sociale Magnolia
Via Bianchi, 31

Ore 16.45

La violenza sulle donne tra accettata normalità e ribellione. Conferenza di Jessica Forlai.

La violenza sulle donne fisica e psicologica al contempo, accompagna l'evoluzione dell'uomo dall'alba dai tempi. La considerazione della donna come essere inferiore, tramandata persino dai testi biblici, ha condizionato in maniera incancellabile le possibilità di emancipazione femminile in molti casi addirittura il poter affermare la propria identità. L'arte forse la testimone più fedele della storia perché meglio delle parole e dei racconti, rende visibile quello che è stato. Ecco allora che nei secoli, tanti dipinti hanno mostrato questa triste verità, descrivendo fatti storici, permettendo alle donne di avere una voce; e nell'epoca più recente delle lotte studentesche e femministe l'arte contemporanea non è stata da meno. Uno sguardo nell'arte del passato e del presente per acquisire una consapevolezza nuova che porti a non dare più questa condizione come per assodata, o come spesso si dice "normale”. A cura della Lega Spi CGIL/Coord. Donne Spi CGIL Budrio.

 

Martedì 20 novembre

Bologna
Palazzo d’Accursio
Sala degli Anziani
Piazza Maggiore, 6

Ore 15.00-19.00

I cento fiori che fiorirono: Cultura diffusa a Bologna tra anni 60 e 70, luoghi e pratiche. Conferenza.

 

Giovedì 22 novembre

Bologna
Palazzo d’Accursio
Sala degli Anziani
Piazza Maggiore, 6

Ore 15.00-19.00

La volontà di cambiare: crisi del modello psichiatrico, sperimentazione, territorio e istituzioni. Conferenza.

 

Venerdì 23 novembre

Budrio (Bo)
Le Torri dell’Acqua
Via Benni, 1

Ore 17.00

I mille volti della volenza, ditelo con un film. Conferenza con proiezioni.

Spezzoni selezionati della filmografia aiuteranno sia la riflessione che la progettazione futura. Si tratta di un'attività di carattere seminariale che, grazie anche alla collaborazione offerta dalla "Fondazione Argentina Bonetti Altobelli" ci permetterà di riflettere sulla complessità del fenomeno della violenza contro le donne al fine di aumentare la consapevolezza sul tema e sui risvolti, ma anche per arricchire i contenuti della contrattazione sociale e territoriale di ulteriori spunti e percorsi utili ad arginare un fenomeno che stenta a trovare ancora soluzione. A cura della Lega Spi CGIL/Coord. Donne Spi CGIL Budrio.

 

Venerdì 23 novembre

Bologna
Archivio di Stato di Bologna
Sala Cencetti
Piazza de’ Celestini, 4

Ore 17.00-18.30

Teodorico Borgognoni e la prima generazione domenicana di Bologna. Conferenza di Riccardo Parmeggiani.

La conferenza fa parte del ciclo di eventi Teodorico Borgognoni, vescovo e medico del Duecento. Nuovi apporti documentari dall’Archivio di Stato di Bologna, organizzato dall’Archivio di Stato di Bologna, in collaborazione con Il Chiostro dei Celestini. Amici dell’Archivio di Stato di Bologna, Associazione Rabisch, Centro RAM (Ricerche e Analisi Manoscritti), Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.

 

Sabato 24 novembre

Bologna
Opificio Golinelli
Via Nanni Costa, 14

Ore 9.00-13.30

Restituzione dei progetti delle scuole. Iniziativa.

Presentazione delle attività svolte dalle Scuole (IC1, IC2, IC 14) del Quartiere Borgo Panigale-Reno sul tema della Prima Guerra Mondiale: "E' il mio cuore il paese più straziato" ITIS O. Belluzzi e IC1. Costruzione di un percorso multimediale. A cura del Quartiere Borgo Panigale Reno, dell’ITIS Belluzzi e del Circolo fotografico Santa Viola.

 

Sabato 24 novembre

Bologna
Museo della Beata Vergine di San Luca
Piazza di Porta Saragozza, 2/a

Ore 10.00

La scuola fa storia: La Madonna di S. Luca, un'occasione per un'analisi storica, per una comprensione della identità bolognese per una inclusione sociale. Presentazione della ricerca svolta in classe dalle classi quinte dell’IISS J.M. Keynes di Castelmaggiore.

Visita preparatoria al Museo della Madonna di S. Luca. Approfondimento degli argomenti seguenti: l’icona della Madonna di S.Luca: analisi dell’immagine, collocazione storica e iconografica; l’arrivo dell’immagine della Madonna di S.Luca a Bologna tra storia e leggenda; vicissitudini della comunità monastica custode dell’immagine; la costruzione della basilica; la costruzione del portico. Mostra del lavoro svolto nelle classi 5e e delle icone della Madonna di San Luca dipinte dai Detenuti della Casa Circondariale. Visita Guidata dagli alunni al complesso della Madonna di San Luca (Portico, Santuario).

 

Sabato 24 novembre

Bologna
Archivio di Stato di Bologna
Sala Cencetti
Piazza de’ Celestini, 4

Ore 10.30-12.30

Teodorico Borgognoni, vescovo e medico del Duecento. Nuovi apporti documentari dall’Archivio di Stato di Bologna. Visita guidata alla mostra storico-documentaria.

La mostra inquadra l’opera e la figura di Teodorico Borgognoni, vescovo, chirurgo e ippiatra, nel contesto culturale e politico-sociale del Duecento bolognese. Attraverso i documenti conservati presso l’Archivio di Stato, alcuni dei quali riccamente decorati, saranno illustrati sia la carriera accademica di Borgognoni e i suoi rapporti con i maestri di medicina, fisica e filosofia dello Studium, sia il ruolo dei medici all’interno delle istituzioni politiche e giudiziarie del Comune. Prenotazione obbligatoria: prenotazioni.amici.asbo@gmail.com. Massimo 30 partecipanti. A cura dell’Archivio di Stato di Bologna, in collaborazione con Il Chiostro dei Celestini. Amici dell’Archivio di Stato di Bologna, Associazione Rabisch, Centro RAM (Ricerche e Analisi Manoscritti), Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.

 

Sabato 24 novembre

Osteria Grande (Bo)
Centro civico
Viale Broccoli

Ore 20.30

Incontri ravvicinati con la storia. Happening di teatro di improvvisazione.

A cura di Auserart.

 

Lunedì 26 novembre

Budrio (Bo)
Centro Sociale Magnolia
Via Bianchi, 31

Ore 16.45

Vissi d’arte, vissi d’amore. Conferenza di Maria Chiara Mazzi.

Eroine - vittime nella storia del melodramma, dove i personaggi si esprimono con il canto e la musica. A cura della Lega Spi CGIL/Coord. Donne Spi CGIL Budrio.

 

Lunedì 26 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)
Centro sociale Bertella
Piazza papa Giovanni XIII, 35

Ore 20.30

La valigia di cartone. Recital in parole e canzoni.

A cura di Auserart.

 

Mercoledì 28 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)
Centro sociale Bertella
Piazza papa Giovanni XIII, 35

Ore 20.30

Approfondimento sull’esperienza coloniale in Italia. Conferenza.

A cura dell’Associazione Camminando Insieme.

 

Giovedì 29 novembre

Casalecchio di Reno (Bo)
Biblioteca Cesare Pavese
Sala Virgola
Via Porrettana, 36
0

Ore 17.30

Nell’ambito del Progetto ‘Aula dei ricordi Tommasina Giuliani’, presentazione di ricerche in corso dal titolo Memorie scolastiche a Casalecchio di Reno, a cura di Mirella D’Ascenzo. Introduce Fabio Abagnato. Interventi di Mirella D’Ascenzo, Laura Fiocchi e Francesca Ventura.

 

Giovedì 29 novembre

Bologna
Museo della Beata Vergine di San Luca
Piazza di Porta Saragozza, 2/a

Ore 18.00

La devozione ai santi nell’Ordine del Tempio. Conferenza di Fernando Lanzi.

Da un’ampia e pluriennale ricerca sulle fonti e sulle dedicazioni delle chiesa templari in Euopa, si evince a quali santi rivolgessero le loro preghiere i pauperes commilitones Christi Templique salominici, noti come Templari. Prenotazione obbligatoria allo 051-6447421. A cura del Centro Studi per la Cultura Popolare.

 

Giovedì 29 novembre

Bologna
Circolo Ufficiali
Via Marsala, 12

Ore 18.00

“Matera e una donna. Evento poetico-musicale in occasione della proclamazione di Matera, quale città europea della cultura 2019.

L'incontro dal titolo "Matera e una donna" tratto dall'omonimo libro di poesie di Dante Maffia (Terra d'Ulivi Edizioni, 2017), sarà l'occasione per affrontare diverse tematiche legate alla poetica dell'autore intorno alla città e alle esperienze ad essa collegate. Nel corso dell'intorno verranno proiettate le foto che illustrano il volume e che fanno parte del reportage sulla città realizzato dal fotografo Elio Scarciglia, che è anche l'editore dell'opera. Sarà presente l'autore che dialogherà con Cinzia Demi. Arricchirà l'incontro il concerto del duo Bassa Musica composto da Pasquale Rimmolo e Arianna Romanella che si esibiranno in un repertorio di musiche popolari del nostro Sud Italia, con particolare riferimento ai canti lucani. Seguirà una cena a buffet i cui costi sono in fase di definizione. Prenotazione obbligatoria. A cura delle associazioni EstroVersi Amici delle Muse.

 

Venerdì 30 novembre

Casalecchio di Reno (Bo)
Casa della Conoscenza
Via Porrettana, 360

Ore 17.00

La dea Ishtar e altre storie mesopotamiche. Storie, miti e credenze di una antica civiltà. Conferenza di Barbara Faenza.

L’antica Mesopotamia ci ha lasciato grandi e importanti miti che parlano dell’origine del cielo, della terra e della creazione dell’uomo.  Ci racconta delle grandi divinità cosmiche e celesti delle loro vicende famigliari e dei loro litigi, a volte burrascosi. In questo numeroso pantheon divino una figura spicca tra le altre: la dea Isthar. Signora del cielo e della terra, dea dalle molteplici facoltà e dagli innumerevoli poteri. Astuta e scaltra, potente e saggia.   Uno dei tanti nomi dati alla antichissima figura della Dea Madre. A cura dell’Associazione Amici della P. Levi / Valle del Reno, in collaborazione con la Biblioteca C. Pavese.

 

Venerdì 30 novembre

Castel San Pietro Terme (Bo)
Sala Sassi
Via F.lli Cervi, 3

Ore 20.30

Misurare il tempo – seconda parte. Conferenza di Mario Raspanti.

 

Venerdì 7 dicembre

Casalecchio di Reno (Bo)
Casa della Conoscenza
Via Porrettana, 360

Ore 17.00

Il potere e l’immaginazione. Riflessioni sul ’68, cinquant’ anni dopo. Conferenza di Carlo Monaco.

Attorno ad un anno, il 1968, si è creato un sostantivo, il sessantotto. Sono passati cinquant'anni. Una ricerca storica si rende necessaria per la ricostruzione di tanti fatti: lotte sindacali, operaie, studentesche ma anche lotte di popoli per la libertà, i diritti civili, la liberazione dal dominio straniero. Naturalmente lo scenario è complesso anche per la sua estensione geopolitica a quasi tutto il mondo. L'esperienza americana è per molti aspetti anticipatrice, già dai primi anni sessanta il movimento studentesco di Berkeley unifica i temi dei diritti civili dei neri con quelli della lotta contro la guerra del Vietnam e con altre esigenze più profonde. Ma il cuore del sessantotto è in Europa: a Parigi raggiunse la massima forza nel Maggio francese e nella sua capacità creativa dell'immaginazione al potere. A Praga ebbe il suo epicentro politico con la cosiddetta primavera di Praga e la speranza di un socialismo dal volto umano vanificata dai carri armati sovietici. La ricerca storica dovrà cercare di chiarire le idee principali che avevano in testa i protagonisti, le loro letture e i loro progetti. I grandi maestri e il successo delle tre M di Marx, Mao, Marcuse. Ma non potrà prescindere da una valutazione realistica dei risultati che un tanto vasto ed esteso movimento ha generato. Che cosa resta di tutto questo a distanza di cinquant'anni? Naturalmente uno spazio speciale deve avere la riflessione sul sessantotto in Italia, con la forte presenza di lotte studentesche, fino all'approvazione dello Statuto dei lavoratori e della legge sul divorzio. Ma anche con lo sviluppo di attività brigatiste e terroriste. Infine, un caso a sé è ciò che accadde a Bologna nel '77: un sessantotto in ritardo o qualcos'altro? A cura dell’Associazione Amici della P. Levi / Valle del Reno, in collaborazione con la Biblioteca C. Pavese.

 

Venerdì 7 dicembre

Bologna
Museo Civico Archeologico
Sala del Risorgimento
Via de’ Musei, 8

Il destino della città storica. I luoghi della memoria: archivi e biblioteche. Tavola rotonda.

Interventi di Roberto Balzani, Massimo Giansante e Anna Manfron. Presiede Jadranka Bentini. A cura di Italia Nostra-Bologna e del Laboratorio di ricerca sulle città e i paesaggi. In collaborazione con gli Amici del Museo Civico Archeologico di Bologna.

 

Domenica 9 dicembre

Villanova di Castenaso (Bo)
MUV – Museo della civiltà Villanoviana
Via Tosarelli, 191

Ore 16.30
La domus romana. Laboratorio per bambini (+ 6 anni).

Dopo la visita guidata al MUV e alla capanna villanoviana, i costruiranno un frammento di mosaico ispirato ai modelli antichi. Gradita la prenotazione allo 051780021. Costo: €3 a bambino, gratuito per un accompagnatore.

 

Martedì 11 dicembre

Bologna
Museo della Beata Vergine di San Luca
Piazza di Porta Saragozza, 2/a

Ore 18.00

La figura presepiale de La Tradizione. Conferenza.

Luigi E. Mattei insieme al Direttore del Museo illustrano storia e caratteristiche della figura, e la genesi della stessa nelle opere esposte nella mostra, che verranno anche illustrate dai rispettivi autori. A cura dell’Associazione Francesco Francia e del Centro Studi per la Cultura Popolare.

 

Martedì 11 dicembre

Bologna
Museo civico Archeologico
Sala del Risorgimento
Via de’ Musei, 8

Ore 17.00
Vassene il Tempo, e l'uom non se n'avvede. Conferenza di Giovanni Paltrinieri.

In collaborazione con gli Amici del Museo Civico Archeologico di Bologna.

 

Giovedì 13 dicembre

Casalecchio di Reno (Bo)
Casa della Conoscenza
Via Porrettana, 360

Ore 17.00
Il cibo fa storia: il trionfo del maiale. Conferenza.

Comunicazione del lavoro realizzato dalla classe IIA della S.M.S. Galilei (Istituto Comprensivo Croce).

 

Giovedì 13 dicembre

Villanova di Castenaso (Bo)
MUV – Museo della civiltà Villanoviana
Via Tosarelli, 191

Ore 21.00
Dalla capanna villanoviana alla domus romana. Conferenza.

Conferenza alla scoperta (o ri-scoperta) dei modi di abitare dei nostri antenati, dalla capanna villanoviana all’abitazione etrusca, fino alla domus romana.